Il Deserto del Wadi Rum – Giordania la Guida Essenziale

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Nel mio viaggio in Giordania ( Il racconto lo trovi qui) ho finalmente avuto la possibilità di visitare uno dei deserti più belli al mondo!

Wadi Rum

Conosciuta anche come la Valle della Luna, il Wadi Rum è una riserva naturale desertica nel sud della Giordania, facilmente raggiungibile da Aqaba.

Significa letteralmente “valle della sabbia” in arabo. Questo deserto è famoso per la sua storia e cultura, nei tempi antichi, quest’area era abitata dal popolo dei Nabatei, mentre in tempi più recenti è stato la casa di Lawrence d’Arabia (un ufficiale e autore britannico) durante la rivolta araba del 1917.

La maggior parte degli attuali residenti di Wadi Rum sono beduini, e vivere questa cultura è una delle grandi attrazioni. Storicamente, le tribù beduine erano nomadi, pastori di capre e pecore che si spostavano spesso nel deserto e vivevano in insediamenti temporanei. Questo è ancora il modo in cui vivono alcuni dei beduini, ma altri vivono in insediamenti permanenti, come nel Rum Village.

Trascorrere la giornata con una guida beduina e pernottare in un campo tendato è uno dei momenti più belli del viaggio secondo me.

Come arrivare nel Wadi Rum

Ci sono modi diversi, a seconda del proprio itinerario. Uno dei modi più comuni è arrivare ad Aqaba, in Giordania con i voli low cost dall’Europa, poi prendere un auto a noleggio o un Taxi per il Wadi Rum, ci sono anche Autobus della linea JETT che da Aqaba, Amman e Petra arrivano fino al Deserto.

Da Petra, il Wadi Rum è a circa due ore di macchina verso sud, mentre da Aqaba è a circa un ora di distanza.

Wadi Rum Visitor Center

In ogni caso, il vero viaggio nel deserto inizia al Wadi Rum Village Visitors Centre, qui si lasciano le auto nel parcheggio e si paga un biglietto d’ingresso di JD 5, a meno che si abbia il Jordan Pass con te.

Il centro visitatori è proprio di fronte “Ai sette pilastri della saggezza” , la montagna che prende il nome dal libro di Lawrence d’Arabia, questa è in tutto e per tutto la porta d’accesso all’area protetta .

deserto giordania

Visitare il Wadi Rum

Nel deserto non si può andare soli ma si deve essere accompagnati da guide esperte, organizzatevi prima di arrivare, sia per fare un tour al suo interno sia per pernottare in uno dei campi tendati.

Il modo ideale per vedere il deserto è un tour guidato in jeep, si parte in genere dal visitor center e si va verso le Lawrence Spring con ampie vedute del deserto.

Da lì, si fa tappa a Khazali Canyon, il più visitato del deserto, per poi arrivare a Anfishiyyeh un grande muro di roccia, su cui si possono ammirare alcuni dei migliori petroglifi e iscrizioni tamudiche e nabatee nel Wadi Rum. Si ritiene che la maggior parte delle iscrizioni sia stata disegnata da persone che viaggiavano con le grandi carovane di cammelli in epoche precedenti.

Il giro panoramico continua verso uno degli incredibili ponti ad arco rocciosi con una sosta alla Lawrence House e alle dune di sabbia della zona prima di ammirare il tramonto da mille e una notte.

Dormire nel Deserto del Wadi Rum

Consiglio vivamente di passare la notte nel Wadi Rum, dormire sotto le stelle del deserto è indimenticabile.

I campi tendati vanno dal rustico al lussuoso.

La maggior parte offre un piccolo buffet per cena, accompagnati da narrazione e musica dal vivo eseguita su strumenti tradizionali.

La parte migliore però è il cielo notturno che brilla di stelle, inoltre se vi piace l’astronomia potete visitare il RUM SKY un osservatorio dove scoprirete costellazioni e pianeti con i vostri occhi.

Se avete un altro giorno a disposizione si possono vedere altre attrazioni ella zona ed è anche possibile aggiungere alcune attività più avventurose, come andare su un cammello, fare un arrampicata su roccia o ammirare l’alba da una mongolfiera.

Deserto giordania

Quando andare nel Wadi Rum

In realtà è una destinazione per tutto l’anno, marzo-maggio e settembre-novembre sono i mesi più miti.

La primavera è particolarmente accogliente quando le piante del deserto si animano, tappezzando il fondovalle con vivaci strisce di fiori selvatici.

In estate e in inverno invece può essere meno confortevole in termini di temperature, io sono stata a fine febbraio e il vento sulla jeep a fine giornata era veramente gelido.

I miei Consigli

  • Vestitevi “a cipolla”, l’escursione termica nel deserto è notevole, al sole fa caldo all’ombra freddo.
  • Portate sciarpa e occhiali da sole, fanno molto comodo durate il giro in jeep, per evitare colpi d’aria e sabbia negli occhi.
  • Organizzate il vostro soggiorno e tour con anticipo
Condividi

Sull’Autore

Mi chiamo Konsuelo, Kappa per gli amici sono un appassionata viaggiatrice, co-founder della Cinetica Video Service società di produzione audiovisiva, insieme ad Alessandro il mio compagno di Vita di lavoro e di avventure viaggiamo in tutto il mondo sia per lavoro che per passione; Abbiamo deciso di creare Karoundtheworld per condividere le nostre esperienze ed essere utili a chi come noi vuole visitare una meta in particolare.

Lascia un commento

diciassette − dieci =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.