Petra Giordania – La Guida Essenziale per visitarla

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

La città rossa di Petra in Giordania, scavata nella roccia dai Nabatei, rimasta nascosta all’Occidente fino al 1812.

Oggi è un sito patrimonio dell’umanità UNESCO e una delle nuove sette meraviglie del mondo moderno.

Con così tanta storia e meraviglie architettoniche, Petra merita un posto in prima linea in qualsiasi itinerario in Giordania.

Nel mio video diario potete vedere con i vostri occhi come ho passato la mia giornata a Petra

La mia guida essenziale per visitare Petra!

Visitare Petra è una di quelle “cose da fare almeno una volta nella vita” io sono stata fortunata e sono riuscita ad andare due volte a distanza di dieci anni una dall’altra, l’emozione di vedere questa meravigliosa città perduta è stata sempre la stessa, intensa e unica.

Cosa vedere a Petra

Dal momento che Petra è un sito grande, aiuta molto avere un’idea di ciò che si può vedere e fare.

Alcuni dei punti più importanti di Petra sono:

Il Siq

Al Siq è la spettacolare gola d’ingresso della città nabatea, un lungo e stretto passaggio che si snoda fino alla parte centrale dove c’è ilmonumento più importante, “Il Tesoro”.

Il Tesoro

Un luogo diventato il simbolo di Petra, una delle prime strutture che si vedono dopo essere usciti dal Siq. Il colpo d’occhio usciti dalla gola è imponente, l’edificio scavato nella roccia fu costruito come mausoleo per il re Areta IV dei Nabatei. Si credeva in passato che fosse il nascondiglio di oro e tesori mai trovati.

The Royal Tombs

Le Tombe Reali furono gli ultimi luoghi di riposo di vari re nabatei, si vede la loro imponenza anche dal basso. Alcune delle tombe sono molto ornate, e una volta servivano a doppio scopo anche come luogo di culto.

L’anfiteatro di Petra

Scavato nelle rocce della montagna, il teatro di Petra risale al I secolo d.C originariamente costruito dai Nabatei, il teatro è stato ristrutturato e ricostruito dai Romani che avevano annesso Petra all’Impero.

Il monastero (Ad Deir)

Difficile da raggiungere ( Oltre 800 scalini da salire) ma del tutto proficuo, il Monastero è uno degli edifici più notevoli. Costruito nel terzo secolo aC, il monastero è nascosto in alto sulle colline sopra il resto del sito di Petra. Come suggerisce il nome, si ritiene che il monastero fosse un tempo utilizzato per il culto religioso, simile al Tesoro, ma di dimensioni molto maggiori.

Al-Khubtha Trail

Se vuoi quella foto iconica del Tesoro dall’alto, sali sul sentiero Al-Khubtha. Inizia con le Royal Tombs e ti porterà su una lunga scalinata di roccia verso l’altopiano. Seguite il percorso e alla fine arriverete sul bordo della scogliera con un’incredibile vista del Tesoro al di sotto.

The High Place of Sacrifice

L’alto luogo di sacrificio è uno dei sentieri più facili di Petra, richiede circa 30-40 minuti. Il percorso porta a un santuario dedicato agli dei Nabatei Dushara e Al-‘Uzza, un luogo in cui sono stati condotti sacrifici di animali agli Dei. Una volta raggiunto il punto più alto, sarete accolti con un altare sacrificale, antichi obelischi inscritti e una piccola area di seduta, da qui si ha una vista a 360 gradi su Petra.

PETRA BY NIGHT

Tre volte a settimana viene organizzata un escursione notturna, un’esperienza molto particolare.

Il Siq viene illuminato da 1.500 candele ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle 20.00 alle 22.30.

Una volta al tesoro, illuminato anche questo da una distesa di candele , si ascolta la musica tradizionale dei beduini i alcuni racconti di folklore della gente del luogo.

È molto popolare, quindi ti consiglio di rimanere in disparte, per ultimi è meglio per poter camminare lentamente lontano dalla folla. I biglietti costano JD 17 a persona.

INFORMAZIONI UTILI

Orario di apertura di Petra

Dalle 6:00 alle 18:30 in estate e dalle 7:00 alle 18:00 in inverno. In Aprile e Maggio l’orario è dalle 6:00 alle 18:00 mentre durate il mese del Ramadan dalle 7:00 alle 16:00.

Biglietto d’ingresso

Un biglietto di un giorno costa JD(dinari giordani) 50 a persona, ma un biglietto di due giorni è JD 55, e un tre giorni è JD 60. Puoi acquistare il biglietto al centro visitatori al tuo arrivo.

Jordan Pass

Nel Pass turistico per visitare la Giordania è inclusa anche Petra, il Pass è venduto in tre tipologie:

  • Jordan Wanderer al costo di JD 70 include:

Visita di 1 giorno a Petra

Ingresso gratuito a oltre 40 attrazioni in Giordania.

Opuscoli digitali scaricabili gratuitamente.

Visto di ingresso turistico se si acquista il Jordan Pass prima dell’arrivo in Giordania e si rimane un minimo di tre notti (4 giorni).

  • Jordan Explorer al costo di JD 75 include:

Tutto quello del Wanderer ma inoltre si hanno 2 giorni di visita a Petra.

  • Jordan Expert al costo di JD 80 include:

Tutto quello del Wanderer ma inoltre si hanno 3 giorni di visita a Petra.

Quanto tempo ci vuole per Visitare Petra ?

C’è tanto da vedere a Petra, In un giorno si può vedere l’essenziale ma consiglio di fermarsi almeno due giorni per vedere tutto. Ti darà abbastanza tempo per esplorare la città perduta al tuo ritmo, e non dovrai preoccuparti di correre tra i siti.

Periodo migliore per visitare Petra

Il periodo migliore è durante i mesi più freddi della primavera (da marzo a maggio) e in autunno (da settembre a novembre). Le temperature sono fresche e non dovrai preoccuparti delle piogge invernali.

Come Arrivare a Petra

Il modo migliore per arrivare a Petra è noleggiare un’auto, prenotare un autista oppure prendere parte ad un viaggio organizzato.

Situata a 250 km da Amman, è possibile seguire un percorso panoramico di 2,5 ore fino a Wadi Musa, la città nuova costruita intorno al sito archeologico. Dall’aeroporto internazionale Queen Alia ad Aqaba invece ci vogliono circa due ore.

Dove Dormire a Petra

Nel paese di Wadi Musa, la città moderna di Petra, ci sono molti hotel per tutti i budget.

Non c’è nessun posto dove stare all’interno del sito archeologico e il campeggio è proibito.

L’hotel più vicino al sito è la Petra Guest House, un hotel a quattro stelle a pochi passi dall’ingresso. Vanta splendide viste sulle vicine montagne ed è noto per il famoso Cave Bar, una casa nabatea restaurata risalente al I secolo.

Mangiare a Petra

Nel paese di Wadi Musa trovate vari ristoranti, all’interno del sito invece potete mangiare in un due ristorante a Buffet oppure portarvi il pranzo al sacco.

I negozietti che vendono snack e bibite sono numerosi, ma il prezzo è naturalmente più alto dell’esterno.

I miei Consigli per Petra

⇒ Si cammina moltissimo ed in genere si passa tutta la giornata all’interno del sito, scarpe e abbigliamento comodo sono molto necessari.

⇒ Portate del pane o del cibo per i tanti cagnolini che troverete sul vostro cammino ( se non avete paura dei cani naturalmente, alcuni sono molto dolci).

⇒ Andate presto, appena apre il sito se volete trovare poca gente, i bus con le orde di turisti iniziano ad arrivare intorno alle 10:00.

⇒ Il ristorante a Buffet costa JD 17, c’è abbastanza cibo ed è discreto, ma se volete potete portare tranquillamente il pranzo al sacco. A Wadi Musa ci sono parecchi supermercati dove potete comprare ciò che volete.

⇒ Non cavalcate gli asinelli, un asino dal peso medio in 200/250 Kg, può portare un peso non superiore ai 40/50 Kg, quindi obbligare uno di questi animali a fare km con voi sul dorso crea seri problemi alla sua schiena e spina dorsale.

Se non avete ancora letto il mio diario di viaggio in Giordania lo trovate qui:

gIORDANIA PETRA E DESERTO

Condividi

Sull’Autore

Mi chiamo Konsuelo, Kappa per gli amici sono un appassionata viaggiatrice, co-founder della Cinetica Video Service società di produzione audiovisiva, insieme ad Alessandro il mio compagno di Vita di lavoro e di avventure viaggiamo in tutto il mondo sia per lavoro che per passione; Abbiamo deciso di creare Karoundtheworld per condividere le nostre esperienze ed essere utili a chi come noi vuole visitare una meta in particolare.

Lascia un commento

quindici − sei =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.