Fare un Safari in Kenya – Guida ai Parchi

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Il Kenya è una destinazione bellissima, qui si può sperimentare il Safari nei Parchi nazionali per vedere gli animali dal vivo nel loro habitat naturale.

Questa è una nazione ricca di parchi e riserve naturali, è il luogo perfetto per fare un Safari.

Sicuramente il luogo ideale per fare questa esperienza è di base Nairobi, in questa città cosmopolita arrivano voli da tutto il mondo e la compagnia aerea di bandiera Kenya Airways collega Roma a Nairobi con numerosi voli a settimana, in circa sei ore si arriva nel cuore dell’East Africa. Altrimenti se volete fare una vacanza balneare in uno dei resort della Costa, da Malindi , Mombasa o Diani, potete fare un safari allo Tsavo Est.

Da Nairobi ci si può muovere verso i vari parchi:

Masai Mara

Il Masai Mara è la destinazione safari più popolare nel paese. Il paesaggio è composto da savana, fitti boschi e valli fluviali.

Gli animali qui sono abbondanti, si possono avvistare molto facilmente. Inoltre, in determinati periodi dell’anno, qui c’è la grande migrazione degli gnu.

Quanto è distante da Nairobi il Masai Mara ?

Ci vogliono circa 5/6 ore per arrivare dalla capitale, dipende dal punto in cui si trova il lodge,

altrimenti si può prendere un piccolo aereo dall’aeroporto locale Wilson di Nairobi ed in 50 minuti si è al Masai Mara.

Amboseli

Chiamato anche “La terra dei giganti”, Amboseli è un famoso parco nazionale nel sud del Kenya, ospita oltre 50 specie animali, tra cui grandi branchi di elefanti che vagano per le pianure.

E’ anche il parco da dove si può vedere il mitico Monte Kilimanjaro all’orizzonte.

Le pianure piatte rendono l’avvistamento degli animali molto facile, ad Amboseli è comune per avvistare grandi felini come leoni e leopardi.

Samburu

La Samburu National Reserve è un luogo ideale come secondo safari. Se hai già visto i “Big Five” i grandi animali della safava come Leoni e elefanti, qui puoi avvistare le specie rare ed endemiche uniche nell’area di Samburu come la giraffa reticolare, Beisa Oryx, la zebra Grevy, lo struzzo somalo e il Gerenuk, un’antilope che si erge sulle zampe posteriori per nutrirsi di foglie d’albero alte!

Samburu è il posto giusto dove interagire con le comunità locali, ci sono numerosi pastori locali che pascolano il loro bestiame.

Laikipia

Tra Samburu e il Monte Kenya, Laikipia è una regione remota nella Rift Valley che vanta una grande varietà di paesaggi e fauna selvatica.

Con altipiani ad alta quota, profonde gole dei boschi di pianure basse, Laikipia è la casa di elefanti, leoni, leopardi e tutta una serie di selvaggina.

I safari qui vanno oltre le normali escursioni in veicolo e includono passeggiate nel bush, picnic, , pesca, ed equitazione.

Tsavo Ovest

Qui il paesaggio è composto da zone collinose semi aride, boschi di acacie e diversi fiumi, a nord si trovano le Mzima Spring, delle sorgenti d’acqua in cui abitano coccodrilli del Nilo e ippopotami.

Altra zona interessante è la colata lavica Shetani, lunga otto km crea un paesaggio particolare con la savana che fa da sfondo.

Tsavo Est

Questo è il parco visitato maggiormente da chi alloggia sulla costa, è anche il più grande.

Questa è una zona di pianure aride e bush, qui si possono avvistare tutti i Big Five, i grandi animali della savana.

Da Malindi questo parco si raggiunge in 4 ore circa.

La mia Esperienza

Io ho avuto come base Nairobi, da qui grazie ad un agenzia locale la Natural World Safaris Kenya ci siamo mossi verso sud, scendendo verso la costa dove avremmo terminato il nostro viaggio a Malindi per qualche giorno di Mare e Relax.

Il nostro safari è stato organizzato alla perfezione, come mezzo avevamo un comodo fuoristrada solo per noi, con tetto apribile, un frigo con le bevande fresche e dei binocoli in dotazione.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da K Around The World (@k_around_the_world_) in data:


Abbiamo visitato Amboseli, il parco che mi è piaciuto di più, ricco di acqua e dove abbiamo avvistato grandi mandrie di elefanti, poi lo Tsavo Ovest, dove i cuccioli di zebra con le loro mamme ci hanno fatto scendere qualche lacrimuccia, ed infine lo Tsavo Est, dove tra leoni con un’intera cucciolata e Giraffe abbiamo concluso il safari alla grande.

Inoltre di fornte a due dei lodge in cui abbiamo passato la notte ci sono delle pozze d’acqua che attirano gli animali e lo spettacolo è affascinante.

Per leggere tutti i dettagli della mia esperienza e decidere il vostro itinerario per il Safari potete leggere qui:

 

Sul Sito della Natural World Safaris invece trovate tante idee di itinerari con i relativi prezzi, per farvi un’idea.

safari in kenya

Buon Viaggio

Condividi

Sull’Autore

Mi chiamo Konsuelo, Kappa per gli amici sono un appassionata viaggiatrice, co-founder della Cinetica Video Service società di produzione audiovisiva, insieme ad Alessandro il mio compagno di Vita di lavoro e di avventure viaggiamo in tutto il mondo sia per lavoro che per passione; Abbiamo deciso di creare Karoundtheworld per condividere le nostre esperienze ed essere utili a chi come noi vuole visitare una meta in particolare.

Lascia un commento

1 + 17 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.