USA on the road: Universal Studios e Los Angeles

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

31 ottobre

Los Angeles

Giornata di Halloween agli Universal Studios tra Attrazioni, Ride e spettacoli mozzafiato e in giro per la città con il bus.

Oggi è il giorno in cui si festeggia Halloween, noi per rimanere in tema andremo agli UNIVERSAL STUDIOS, ma prima facciamo un abbondante colazione nella minuscola sala del nostro Hotel, come sempre troviamo varie leccornie , ed oltre alla “WAFFLE MAKER” che permette di farsi da soli delle calde e morbide cialde da mangiare con sciroppo di acero e frutta o per gli americani con bacon e sciroppo.

Agli Universal arriviamo con la metro fermata Universal City, da li una comoda navetta  porta direttamente all’entrata del parco, noi abbiamo già comprato i biglietti on line sul sito degli Universal Studios , abbiamo scelto il ‘Front line pass’ che permette di avere un accesso privilegiato alle attrazioni e di saltare le file, siamo stati molto contenti di aver scelto questa opzione perché le file erano lunghe e abbiamo risparmiato molto tempo che abbiamo sfruttato per fare tutte le attrazioni possibili .
Le attrazioni che mi sono piaciute di più sono sicuramente state quelle dei Minion perché li adoro , poi Transformer e La Mummia, per ‘Jurassic Park’ contate di bagnarvi nella mega discesa finale mentre ‘The simpson Ride’ accontenterà gli amanti delle montagne russe virtuali,  comunque il ‘MUST’ degli Studios è sicuramente il giro dei teatri di posa, il set di ‘Desperate Housewives’, dello ‘Squalo’ e la mini attrazione di King kong in 3d sono stupefacenti, per finire poi  in bellezza con lo show WATERWORLD, per questo show vi consiglio di mettervi più in alto possibile altrimenti rischiate grosso di bagnarvi e gli attori vi schizzeranno con l’acqua pesantemente , se andate in agosto ok ma a novembre non è piacevole rimanere bagnati per il resto della giornata specialmente se siete freddolosi come me e sembrate un pupazzo di neve già a 13 gradi 🙂 .
Per pranzo mangiamo al volo una pizza , un insalata e ci coccoliamo con un Cinnabon buonissimo ( per chi non sapesse cosè il Cinnabon puo’ vederlo qui , è un rotolo di pasta brioche alla cannella con glassa due milioni di calorie ma una goduria unica) .

Alle 5 di pomeriggio grazie al mosto front line pass abbiamo già visitato tutto e siamo abbastanza stanchi , usciamo dal parco e facciamo una breve passeggiata di shopping nella Universal walk, la via dell’intrattenimento per eccellenza, ristoranti, cinema, e shopping a prezzi più bassi rispetto all’interno del parco, la Universal City Walk la potete visitare quando volete perché è gratuita e viva fino a tarda notte.
Con la stessa navetta dell’andata torniamo alla metro e da lì in hotel . La sera non ci va di spostarci troppo e ceniamo in un simpatico pub a pochi passi dal Comfort Inn, Alessandro prende un burger con patatine  ed io una Tomato Soup che mi è piaciuta molto, l’atmosfera stile Halloween  è simpatica in giro ci sono tantissime persone vestite da streghe , mostri, supereroi e vari personaggi fantasy, dai più giovani ai più anziani tutti festeggiano e tutti si divertono, con nostro disappunto però non incontriamo nessun bimbo per il “DOLCETTO O SCHERZETTO” forse questa non è la zona giusta , stanchi morti ce ne andiamo a nanna …

Domani è un altro giorno qui nella mitica California

LOS ANGELES

Ultima Giornata Piena nella Città degli Angeli, in giro con il Bus Hop On Hop off per visitare la città in comodità.


Oggi ci svegliamo di buon mattino come al solito,  la nostra macchina rimarrà parcheggiata ancora e per vedere in un unica giornata  i punti più interessanti della città senza stress , parcheggi e traffico abbiamo scelto di prendere l’ HOP ON HOP OFF bus della Starline group, un autobus a due piani con audioguida anche in italiano che con 3 linee diverse passa attraverso i punti turistici e che  permette di salire e scendere a piacimento nelle fermate che interessano  .
L’autobus parte dal Chinese Theather e ci porta nei luoghi più famosi , la prima tappa per noi è Rodeo Drive, macchine super costose e negozi di lusso ci danno il benvenuto, le boutique italiane sono molte ed è tutto molto curato e ordinato, naturalmente noi non ci possiamo permettere  shopping in questa zona quindi dopo qualche foto di rito ed una passeggiata torniamo al bus e passiamo di fronte a Beverly hills con le sue case ancora decorate per Halloween , come mi piacerebbe vivere in una di quelle case a mattoncini con il giardinetto antistante e come mi sento povera a passeggiare in questo quartiere!

Prossima Tappa il Farmers Market, un mercato che in teorià dovrebbe essere formato da banchi di frutta prodotta localmente, in realtà c’è di tutto ai souvenir ai ristoranti, noi pranziamo con un hot dog vegan che non è altro una carota marinata e usata come un würstel,  ci sono rimasta malissimo !!! 🙁 mi immaginavo una salsiccia di soya o seitan ed invece ci ritroviamo nel piatto tra 2 fette di pane una carota marinata, 🙁 vabbè…a onor del vero non era malaccio ma mi aspettavo una roba super goduriosa; dopo il nostro ‘stravagante’  pranzo Alessandro si consola con una Big Donut al cioccolato e prendiamo la linea che porta a Downtown per visitare Chinatown, la Walt Disney hall e Little Tokyo .

Little Tokyo mi è piaciuta molto , sembrava di essere in un piccolo angolo di Asia con prodotti e cibi giapponesi, proviamo un dolcetto ai fagioli rossi anzi provo perché Alessandro si rifiuta di assaggiare e curiosiamo in giro, la prossima tappa sarebbe il quartiere messicano poco distante ma inizia a piovere e dobbiamo rinunciare, andiamo percio’ alla fermata del Tram/metro , prendiamo la card ricaricabile con la quale è possibile prendere i mezzi pubblici e torniamo in hotel , stasera siamo stanchi e mangiamo in una specie di ristorante cinese a due passi da noi,  cena pessima ..o meglio dire pessima è fargli un complimento, quindi ci buttiamo sullo Starbucks vicino per un the ed un dolcetto prima di andare a dormire, domani ci aspetta una lunga giornata . inizia il nostro on the road…

 

Condividi

Sull’Autore

Mi chiamo Konsuelo, Kappa per gli amici sono un appassionata viaggiatrice, co-founder della Cinetica Video Service società di produzione audiovisiva, insieme ad Alessandro il mio compagno di Vita di lavoro e di avventure viaggiamo in tutto il mondo sia per lavoro che per passione; Abbiamo deciso di creare Karoundtheworld per condividere le nostre esperienze ed essere utili a chi come noi vuole visitare una meta in particolare.

2 commenti

  1. La città del mio cuore per sempre e sempre! Io abitavo poco lontano dal Farmers Market. Non tutti lo conoscono, non è una meta del tutto turistica. Anzi, in molti pensano che tutta LA non sia turistica, ma si sbagliano o non capiscono. Per me sarà sempre e per sempre la seconda casa.

    • Non sai quante persone mi hanno detto che LA non gli è piaciuta, io invece l’ho apprezzata molto. Ho adorato il Farmers Market era sulla mia lista delle cose da vedere fin da subito!

Lascia un commento

5 × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.