Buenos Aires: cosa sapere prima di partire

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Approfondiamo ancora di più la guida Argentina: 10 cose da vedere assolutamente parlando di una delle città che al viaggiatore ha sicuramente molto da offrire: Buenos Aires.
Con un’atmosfera più europea che sudamericana, caratterizzata da strade animate, ristoranti di classe, caffè vecchio, Baires si conferma una capitale esuberante e cosmopolita, i cui abitanti sono rinomati per la loro eleganza e solarità.

Ho da sempre la sensazione che ci sia qualcosa che mi piaccia a Buenos Aires. Mi piace talmente tanto che non mi piace che piaccia ad altre persone.  Jorge Luis Borges

Buenos Aires quando andare e il clima

I periodi migliori per una visita sono la primavera e l’autunno, poichè non rientrano nella cosiddetta alta stagione di Buenos Aires. Durante tutto l’arco dell’anno la città ospita feste e manifestazioni culturali dedicate a vari temi, dalla moda, al ballo al vino, ma è comunque la stagione primaverile a far da cornice alla maggior parte di questi eventi.
Il clima di questa città può variare da piacevole a molto caldo, quasi opprimente. La tarda primavera (ottobre e novembre) e l’autunno (da marzo a maggio) sono caratterizzate da un tempo gradevole, con temperature diurne medie di 24°C. In estate, talvolta la colonnina di mercurio può raggiungere i 40°C, un buon periodo per dirigersi verso le località costiere. La pioggia è un fenomeno comune durante l’intero arco dell’anno.

Come arrivare

Ezeiza Aeroporto, Buenos Aires

Ezeiza Aeroporto, Buenos Aires

Buenos Aires può contare su efficienti collegamenti aerei, marittimi e via terra.

    1. I treni collegano il centro ai quartieri periferici e alle province vicine. Però sono più utili per i pendolari che per i turisti. Potete comunque avere maggiori informazioni su rail.cc
    2. Quasi tutti i voli internazionali arrivano all’aeroporto Ezeiza di Buenos Aires, 35km a sud del centro. L’aeroporto è moderno e offre bancomat, ristoranti, un internet cafè abbastanza caro e una connessione wi-fi purtroppo inefficiente. I voli nazionali, invece, utilizzano l’aeroporto Aeroparque (ufficialmente Aeroparque Jorge Newbery), a poca distanza dal centro città. Per informazioni sui voli che atterrano in entrambi gli aeroporti, si può chiamare il 5480-6111 o visitare il sito AeropuertosArgentina2000.

Trasporti locali

Il Subte, metropolitana

Il Subte, metropolitana

Dotata di una efficiente metropolitana (detta Subte), di una vasta e complicata rete di autobus in servizio 24 ore su 24 e di una gran quantità di taxi con tariffe abbordabili, Buenos Aires è una città in cui spostarsi è facile e costa poco. La capitale ben si presta agli spostamenti a piedi, e quasi tutti i siti d’interesse turistico sono situati a breve distanza gli uni dagli altri. Tuttavia, se avete necessità di attraversare in fretta la città, il Subte o un taxi sono una scelta migliore.
Se volete muovervi in autobus, dovete sapere che Buenos Aires ha un sistema bus enorme e complesso. Se volete avventurarvi comprate una Guia T – in vendita nelle edicole. La maggior parte delle linee viaggia 24/24 e le corse notturne sono più rade. Tenete da conto le monete come se fossero oro: sui bus non cambiano le banconote. La maggior parte dei viaggi costano AR$0.80,

Dove mangiare

Come non assaggiare le bistecche per cui l’Argentina è tanto rinomata? Si trovano piatti a buon prezzo ovunque e le trattorie fuori mano sono deliziose. Qui di seguito alcuni spunti.

    1. La Brigada. Uno dei migliori ristoranti di carne a Buenos Aires. Si trova a San Telmo, il quartiere più antico della città, possiede un fascino unico fatto di palazzi in stile coloniale, di antiquari, di tango che suonano nei bar. A San Telmo potrete respirare l’anima del vero “barrio porteño”. Ogni pezzo di carne e prelibato, ma la cosa sconvolgente è che la carne pur essendo consistente è talmente tenera che la tagliano con un cucchiaio!
    2. La Cabrera. È il ristorante più famoso, prevalentemente frequentato da turisti. Potete dare un’occhiata un’occhiata al menù visitando il loro sito La Cabrera.
    3. Perón Perón. Come non associare ancora oggi l’Argentina ad Evita Perón? Questo risto bar  è tutto a stile Perón.  Ci sono immagini, quadri evocativi, scritte di ogni genere e persino un altare dedicato ad Evita con le candele. Ogni ora circa, cantano l’inno peronista e tutti in coro gioiscono e brindano!  Il cibo è buono ed è casereccio.
Condividi

Sull’Autore

Ciao! Mi chiamo Miriana e ho una grande passione per la scrittura e per i viaggi. Divoro libri e appena posso volo verso nuovi orizzonti. Cosa posso offrirti? La sensazione di stare in qualsiasi parte del mondo rimanendo seduto comodamente a casa tua e magari toglierti qualche dubbio e/o curiosità per il tuo prossimo viaggio.

2 commenti

Lascia un commento

diciassette + dodici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.